Le fasi di sviluppo del business delle agenzie immobiliari – Prima parte

Le fasi di sviluppo del business delle agenzie immobiliari – Prima parte

Quello che stai per leggere è solo il primo di una serie di 6 articoli dedicati allo sviluppo del business di un’agenzia immobiliare. I 6 articoli verranno pubblicati su questo blog ogni mercoledì, dal 2 gennaio al 6 febbraio.

In questo articolo consideriamo i progressi nel tempo di un’agenzia immobiliare. Queste considerazioni potrebbero aiutarti a visualizzare il futuro della tua azienda.

Esistono numerosi modelli per comprendere lo sviluppo del business e l’evoluzione delle aziende. Larry E. Greiner, in un articolo pubblicato sulla Harvard Business Review, ne ha suggerito uno di facile comprensione, particolarmente adatto per il settore immobiliare. Nel modello di Grenier ogni fase di sviluppo del business si basa sulla fase precedente in termini di stile di gestione. Greiner ipotizza che durante la crescita di un’azienda si verificheranno delle crisi organizzative e che la capacità dell’azienda di gestire queste crisi determinerà il suo futuro.

Secondo Larry Grenier: “I leader e i manager, nella fretta di far crescere le loro aziende, trascurano spesso di farsi alcune domande determinanti per lo sviluppo del loro business, domande come: da dove è partita la nostra organizzazione? Dov’è adesso? E dove stiamo andando?”. 

Continua Larry Grenier: “Lo sguardo dei leader e dei manager è troppo spesso rivolto all’esterno, verso l’ambiente e il futuro, come se proiezioni di mercato più precise potessero fornire una nuova identità alla loro organizzazione”.

“Le aziende non riescono a vedere che molti indizi relativi al loro futuro successo si trovano all’interno delle proprie organizzazioni e dei loro stadi evolutivi di sviluppo. Inoltre, l’incapacità del management di comprendere i problemi di sviluppo organizzativo può portare a una società “congelata” nella sua attuale fase di evoluzione o, in ultima analisi, al fallimento, indipendentemente dalle opportunità di mercato”.

Mentre un’azienda si muove attraverso le sue fasi di sviluppo, attraversa periodi di evoluzione e rivoluzione. Grenier definisce questi due termini come segue:

  • Il termine evoluzione è usato per descrivere periodi prolungati di crescita in cui non si verificano grandi sconvolgimenti nelle pratiche organizzative.
  • Il termine rivoluzione è usato per descrivere quei periodi di consistenti disordini nella vita dell’organizzazione.
  • L’evoluzione equivale a periodi di crescita, mentre la rivoluzione equivale a periodi di cambiamento.

Ogni fase di sviluppo, afferma Grenier: “è sia un effetto della fase precedente che una causa della fase successiva”. 

Ad esempio, la due diligence che inizialmente è gestita internamente dall’agenzia, man mano che l’azienda cresce, potrà essere decentrata. Il modo in cui il management risolve i suoi problemi in ogni periodo rivoluzionario determina se l’impresa andrà avanti nel suo prossimo stadio di crescita evolutiva. Secondo Grenier, ci sono almeno cinque fasi di sviluppo organizzativo, ciascuna caratterizzata da un’evoluzione e una rivoluzione.

Dimensione chiave dello sviluppo

Il modello di Greiner suggerisce che la struttura di un’azienda svolga un ruolo fondamentale nell’influenzare la strategia aziendale. Considera le seguenti cinque dimensioni chiave come essenziali per costruire un modello di sviluppo organizzativo.

1. Età dell’organizzazione

2. Dimensione dell’organizzazione

3. Fasi dell’evoluzione

4. Fase della rivoluzione

5. Tasso di crescita del settore

In questo articolo tratteremo separatamente ognuna di queste dimensioni, ma l’immagine seguente mostra il loro effetto combinato.

Le fasi di sviluppo del business 
delle agenzie immobiliari
Le fasi di sviluppo del business 
delle agenzie immobiliari

 

Ogni dimensione influenza la successiva per un certo periodo di tempo. Quando tutti e cinque gli elementi iniziano a interagire tra di loro, emerge un quadro realistico della crescita organizzativa.

È bene notare qui che le aziende a bassa crescita trascorrono periodi di tempo più lunghi in ciascuna fase evolutiva e incontrano fasi di rivoluzione a un ritmo molto più lento di quanto non lo sia nelle aziende a crescita media e alta. Il contrario è vero per le industrie ad alta crescita in cui le aziende devono assumere personale ed espandere rapidamente strutture e servizi. Tali aziende accelerano sia le fasi di evoluzione che di rivoluzione. Variazioni delle condizioni del mercato immobiliare possono anche influenzare il modello di crescita delle singole imprese che ne fanno parte. Le società di intermediazione immobiliare che un tempo erano aziende ad alta crescita potrebbero temporaneamente incontrare periodi di crescita più lenti. Pertanto, si consiglia di mantenere il proprio pensiero flessibile.

Età dell’organizzazione

L’asse orizzontale dell’immagine mostra l’età dell’organizzazione. Questa è la base da cui un’organizzazione parte e cresce. L’età di un’azienda non solo determina la quantità di storia e dati che un manager ha a disposizione per prendere decisioni, ma contribuisce anche notevolmente all’atteggiamento del management. Pertanto, la struttura e la strategia di gestione sono soggette a forti influenze perché entrambe sono fortemente radicate nel tempo. La cosa importante da sapere qui è che un buon management non permetterà che i suoi atteggiamenti si congelino. Quando gli atteggiamenti sono guardati attentamente, il comportamento del personale diventa prevedibile ed è più facile da cambiare.

Dimensione dell’organizzazione

L’asse verticale dell’immagine rappresenta la dimensione dell’organizzazione e mostra la differenza nell’arco temporale in cui si verificano sia l’evoluzione che la rivoluzione in società di dimensioni diverse. Ciò che un grafico non è in grado di illustrare è il fatto che man mano che una società aumenta di dimensioni, vengono presentate nuove sfide e problemi, le dimensioni del team di gestione aumentano e ogni attività diventa completamente correlata alle altre.

Fasi dell’evoluzione

Partendo da una piccola azienda giovane (in basso a sinistra nell’immagine sopra riportata), puoi vedere come le organizzazioni in crescita sperimentano diversi periodi evolutivi. Questo è il momento in cui godono di una crescita sostenuta e rimangono liberi da importanti battute d’arresto economiche o da problemi interni dirompenti. Durante questi periodi sembrano necessari aggiustamenti modesti per mantenere l’azienda in crescita sotto la struttura di gestione originale.

Fasi della rivoluzione

Le linee verticali sul grafico rendono inevitabili i periodi di rivoluzione. Sia che arrivi prima o che arrivi dopo, la rivoluzione sicuramente arriva. Studiando le storie delle imprese immobiliari scoprirai che i periodi di turbolenza e cambiamento arrivano per ogni azienda. Sono questi periodi di rivoluzione che richiedono un esame più approfondito e portano con sè la sfida di adattarsi alle mutevoli esigenze.

È nelle fasi della rivoluzione che tante aziende falliscono perché la proprietà non vuole o non è in grado di apportare le modifiche necessarie. Le aziende che adeguano le loro pratiche di gestione per rispondere alle mutevoli esigenze e condizioni di mercato sono quelle che passano al prossimo, forte, periodo di evoluzione.

Tasso di crescita del settore

La velocità con cui un’impresa immobiliare sperimenta fasi di evoluzione e rivoluzione è influenzata non solo dalla forza della sua struttura ma anche dalle fluttuazioni del mercato esterno. I rovesci e le flessioni dell’economia generale portano forti pressioni sul settore immobiliare. In un mercato in rapida espansione, i leader e i manager immobiliari devono essere pronti ad aumentare rapidamente il proprio personale. Quando si verificano inversioni di tendenza nel mercato, i leader e i manager che sono disposti a trovare la strada per affrontare condizioni avverse possono comunque realizzare un profitto. Le aziende meno preparate incontreranno grandi difficoltà.

Ogni periodo evolutivo è caratterizzato dallo stile di gestione dominante utilizzato dal management dell’agenzia per raggiungere la crescita; ogni periodo rivoluzionario è caratterizzato da un problema di gestione dominante che deve essere risolto affinchè che la crescita possa continuare.

Una cosa importante da tenere a mente è che ogni fase non deriva solo dalla fase precedente ma è anche una causa della fase successiva. Voglio avvertirti anche del fatto che nel settore immobiliare le cinque fasi di crescita di Greiner non si verificano necessariamente in modo sequenziale. Diverse divisioni della tua azienda potrebbero essere parzialmente nella crisi della “Fase due” e parzialmente nella crisi della “Fase tre”, allo stesso tempo. 

Inoltre, una divisione può “retrocedere” a una fase precedente quando viene introdotto un nuovo manager o si apre un nuovo mercato. È importante che il top management riconosca i vari problemi che affliggono la sua organizzazione in modo che possa anticiparli e trovare soluzioni…….l’articolo continua la prossima settimana.

Quello che hai appena letto è solo il primo di una serie di 6 articoli dedicati allo sviluppo del business di un’agenzia immobiliare. I 6 articoli verranno pubblicati su questo blog ogni mercoledì, dal 2 gennaio al 6 febbraio. Non perderti il prossimo articolo della serie che verrà pubblicato mercoledì 9 gennaio.

Se ti è piaciuto questo articolo forse potrebbe piacerti anche quest’altro articolo che spiega come ottenere risultati costanti e prevedibili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *