Quale formazione è richiesta per essere un agente immobiliare?

Quale formazione è richiesta per essere un agente immobiliare?

Per diventare agente immobiliare, bisogna essere in possesso di un diploma di scuola media superiore o di un attestato regionale triennale di una scuola professionale. 

Inoltre si deve frequentare un corso abilitante e proposto da un Ente di formazione riconosciuto dalla Regione e sostenere infine un esame presso la CCIAA di residenza.

Superato l’esame si otterrà la qualifica di agente immobiliare e ci si iscriverà al REA in caso di ditta individuale o al Registro Imprese se si opera come società oppure opera in forma societaria.

In caso di mancato superamento dell’esame la domanda non potrà essere ripresentata prima di 6 mesi dalla data di notifica dell’esito negativo dell’esame precedente.

L’esame prevede due prove scritte ed una orale su argomenti tecnico-giuridici, finalizzate all’ottenimento dell’idoneità all’esercizio dell’attività di agente di affari in mediazione nella sezione degli agenti immobiliari. Per sostenere l’esame di idoneità è necessario presentare l’apposita domanda in marca da bollo e l’attestazione di versamento.

Le prove scritte vertono su:

  1. nozioni di legislazione sulla disciplina della professione di mediatore, di diritto civile (con specifico riferimento ai diritti reali, alle obbligazioni, ai contratti ed in particolare al mandato, alla mediazione, alla vendita, locazione o affitto di immobili ed aziende, all’ipoteca), di diritto tributario (con riferimento alle imposte e tasse relative ad immobili ed agli adempimenti fiscali connessi);
  2. nozioni concernenti l’estimo, la trascrizione, i registri immobiliari, il catasto, le concessioni, autorizzazioni e licenze in materia edilizia, la comunione ed il condominio di immobili, il credito fondiario ed edilizio i finanziamenti e le agevolazioni finanziarie relative agli immobili.

La prova orale verte, oltre che sulle materie delle prove scritte, sulla conoscenza del mercato immobiliare urbano ed agrario e sui relativi prezzi ed usi.

La formazione dopo l’iscrizione al Ruolo

La formazione è, per gli agenti immobiliari, indispensabile sempre, anche dopo l’esame! 

L’aver frequentato e superato l’esame in Camera di Commercio è fondamentale, ma non sufficiente per avere le competenze e l’operatività di un agente immobiliare professionale. 

Agente immobiliare professionale lo si diventa negli anni grazie all’esperienza quotidiana ed all’attenzione verso la propria preparazione e formazione. 

Compito e dovere di un buon titolare di agenzia che inserisce un nuovo agente immobiliare in organico è quello  di affiancarlo, addestrarlo e formarlo quotidianamente per assicurarsi che sia in grado di gestire le transazioni immobiliari degli acquirenti e venditori con i quali entrerà in contatto, nel migliore dei modi. 

Infatti nel momento in cui il proprietario di un immobile affida la vendita ad un agente immobiliare desidera che la transazione sia eseguita  professionalmente e che, per quanto possibile, soddisfi le sue aspettative. Il lavoro deve essere svolto con precisione da parte di tutto il personale coinvolto.

La negoziazione deve essere condotta con grande competenza, senza lasciare nulla  al caso. Sbagliare o essere approssimativi comporta perdite economiche sia per il venditore sia per l’acquirente, motivo per cui il professionista deve saper anticipare eventuali difficoltà che si possono incontrare e risolvere eventuali imprevisti che sorgono nel corso della compravendita: l’affiancamento di colleghi esperti e la costante formazione limiteranno al massimo tali situazioni.

Cerchi un formatore immobiliare?

Cerchi corsi di formazione per agenti immobiliari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *